Supporto tecnico

VADEMECUM
PER UNA CORRETTA PREPARAZIONE DEI FILE PER LA STAMPA DIGITALE

Piccolo formato
(cataloghi, manuali, schede, brochure, pieghevoli, biglietti da visita, cards, ecc.)

Per rendere semplice ed agevole la trasformazione del file in “stampato”, evitando che si generino costi aggiuntivi ed eventuali allungamenti dei tempi di consegna, consigliamo di impostare il file per la stampa con le seguenti caratteristiche: formato PDF impostato in quadricromia (CMYK), dimensioni 1:1, risoluzione delle immagini raster di almeno 300 dpi, font convertiti in tracciati (o incorporati nel PDF), abbondanze di 3 mm per lato più crocini di registro e taglio; nel caso di stampe che vadano fustellate va inserito il tracciato di fustella direttamente nel file, colorato in tinta piatta e sovrastampa.
Con queste caratteristiche si può procedere alla stampa, sempre previo un controllo di garanzia da parte del nostro personale addetto alla stampa.

In alternativa al PDF il file può essere preparato nei seguenti formati:
AI (Adobe® Illustrator®) – INDD (Adobe® Indesign®) includendo sempre font e immagini salvando in raccolta dati/pacchetto.

È preferibile che vengano utilizzati per la preparazione dei file solo programmi professionali, come quelli appena indicati, dai quali si può gestire bene il colore e preparare al meglio i definitivi per la stampa.


Come salvare in PDF dai programmi Adobe
® (AI/ID)

  • Dal menu file selezionate “Salva con nome” (AI) / “esporta” (ID);
  • Inserite un nome e scegliete una posizione per il salvataggio del file;
  • Come formato di file selezionate Adobe PDF© (*.PDF) e fate clic su “Salva”;
  • Selezionate dal menu “Predefinito Adobe PDF” QUALITÀ TIPOGRAFICA/PRESTAMPA”;
  • Andate su “indicatori e pagine al vivo” e cliccate su “segni di taglio”; quindi inserite il valore di 3 mm alla finestrella “Scostamento”;
  • Su “Pagina al vivo” aggiungere 3 mm per ogni lato;
  • Fate clic su “Salva PDF”.

In alternativa agli ultimi tre passaggi possiamo, su richiesta, fornire i preset.

 

Controlli preliminari da eseguire:

ColoriFont – testiAbbondanzeSalvataggio filePreparazione dei file per l’invio
controllate che colori, foto e immagini siano in formato CMYK e non RGB, ad alta risoluzione (300 dpi), in formato tiff, profilo di colore FOGRA39; per i pdf rasterizzate trasparenze, sfumature e ombre; se utilizzate il nero in elementi vettoriali, testi o immagini in scala di grigio, è importante che il nero sia presente solo sul canale del nero e non su tutti e 4 i canali perché altrimenti potrebbero presentarsi delle imperfezioni visive;
controllate l’impaginazione, la battitura ed il contenuto del file; evitare in ogni caso scritte di corpo inferiore ai 6 pt; fornire tutte le font utilizzate;
utilizzate un minimo di 3 mm per il taglio (abbondanza) facendo attenzione a non inserire testi o immagini troppo vicini alle linee di taglio;
verificate che i lavori a pagine multiple siano realizzati a pagine singole e non a pagine affiancate; incorporate tutte le font all’interno dei files pdf;
nel caso in cui il lavoro sia composto da più file, vanno compressi tutti in un unico file .zip.

 

Grande formato
(affissioni, gigantografie, striscioni, poster, espositori, moke up, ecc.)

A causa della diversità di monitor con qualità e modalità di visualizzazione delle immagini presenti sul mercato, può accadere che i colori e la luminosità della stampa non corrispondano a quanto appare sul proprio monitor. Si consiglia pertanto di lavorare fin dall’inizio in spazio colore CMYK (convertendo sempre tutte le immagini in CMYK), evitando l’RGB, tenendo presente che fotocamere digitali, smartphone e scanner forniscono sempre file in RGB e nella conversione in CMYK si può verificare una perdita di vivacità dei colori.

 

 

Controlli preliminari da eseguire:

Impostazioni generaliColoriFont – testiAbbondanzeSalvataggio file
collegate le immagini presenti nei documenti esternamente (non incorporare) e raccogliere in un’unica cartella “IMMAGINI” in formato tiff oppure eps, risoluzione di almeno 100 punti per pollice (dpi) reali, non interpolati;
verificate che non ci siano canali alpha o tracciati di ritaglio, ove non siano necessari;
se sono presenti loghi e marchi è meglio siano forniti in formato vettoriale, altrimenti in bitmap in scala 1:1 di stampa sempre ad almeno 150 punti per pollice di risoluzione;
controllate che colori di grafica vettoriale, immagini e testi siano in formato CMYK e non RGB; i colori Pantone o le tinte piatte saranno stampatii in quadricromia;
controllate l’impaginazione, la battitura ed il contenuto del file;
allegate i caratteri utilizzati nel documento in una cartella “FONT”;;
nel caso le stampe vadano applicate su pannelli utilizzate delle abbondanze pari allo spessore sul quale va applicata la stampa;
comprimete il materiale in un file formato .zip prima dell’invio.;

Risorse utili

Servizi online per l’invio di file di grosse dimensioni

Wetransfer
http://www.wetransfer.com

Filedropper
http://www.filedropper.com

Dropbox
http://www.dropbox.com


Compressori di file

7-zip
http://www.7-zip.org
(compressore gratuito)

Keka
http://www.kekaosx.com/it/
(compressore gratuito per Mac®)


Per il packaging

Guida sull’uso del Tracciato fustella
https://goo.gl/Ua1Yuu


Grammatura carta per il piccolo formato
(a titolo indicativo):

Biglietti da visita:
250-300-350g

Volantini:
da 80 a 150g

Tessere:
da 250 a 350g

Dèpliants pieghevoli:
da 130 a 200g

Cartoline:
300-350g

Inviti:
200-300g

Segnalibri:
250-300g

Carta intestata:
80-90g


Glossario


ABBONDANZA

BMP

BROSSURA

CIANOGRAFICA

CMYK o QUADRICROMIA

COLORE PANTONE

CORDONATURA

CROCINI

CROMALIN
DEFINIZIONE
DPI (dots per inch)

EPS

FILO REFE

FOGLI MACCHINA

FONTS

FUSTELLA

GIF

G/m2

IMMAGINE COORDINATA

IMPAGINATO o LAYOUT

JPG (o JPEG)

PDF

PUNTO

PUNTO METALLICO

REFILO

RETINO

RGB

STAMPA OFFSET

TINTA PIATTA O PANTONE