“Ogni pittore di questo gruppo ha la propria luce; la qualità e la sostanza della luce essendo diversa in ognuno di loro; la coincidenza di poetica non comporta coincidenza di stile o di poesia. Il fascino e la verità della mostra sta proprio in questo, nell’unire intorno a una comune idea, e quasi filosofia, della pittura, artisti molto diversi.”

Con pochissime righe, il critico Roberto Tassi disegnava e delineava i capisaldi della Metacosa, movimento artistico tutto italiano, venuto alla luce fra gli anni Settanta e gli anni Ottanta. Esponenti del nuovo indirizzo pittorico furono Giuseppe Bartolini, Giuseppe Biagi, Gianfranco Ferroni, Bernardino Luino, Sandro Luporini, Lino Mannocci e Sandro Tonelli. …

Leggi l’articolo su: Il movimento della Metacosa – Wall Street International

Per condividere...
Share on LinkedInPin on PinterestShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrBuffer this pageEmail this to someone