Da venerdì 15 dicembre (ore 18.00) parte la mostra “RUGGINE” del fotografo Paolo Gotti, che da oltre quarant’anni viaggia per immortalare persone, paesaggi e situazioni, accuratamente archiviate in un gigantesco atlante visivo di oltre diecimila scatti.

Sono oltre settanta i paesi nei cinque continenti che Paolo Gotti ha visitato e soprattutto immortalato con la sua fedelissima macchina fotografica analogica. Immagini simbolo, sature di colore, cariche di significato, di passione e di emozioni. Da una vecchia miniera di sale ai confini della Colombia a una una carriola arrugginita abbandonata in Brasile, poi ancora la carcassa di un’automobile nel deserto del Sahara, le propaggini di una miniera d’oro che sprofonda duemila metri sotto la terra del Ghana e…

Non vogliamo raccontarvi tutto!

Le immagini sono accompagnate da brevi racconti di Natascia Ronchetti, scrittrice e giornalista.

In occasione della mostra sarà presentato anche il calendario tematico RUGGINE che racchiude 13 tra le immagini più significative dell’esposizione.

Fino al 6 febbraio 2018 | orari: da martedì a domenica, 10-13; 16-19 | Temporary gallery – 
via Santo Stefano 91/a Bologna

Pannelli realizzati da Tipitalia Lab Solution.
Il sito del fotografo

Per condividere...
Share on LinkedInPin on PinterestShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrBuffer this pageEmail this to someone